L’Aquila – Circa 4 mila persone tra atleti provenienti da tutt’Italia, staff e accompagnatori, “stanziano” in questi giorni e fino al 26 maggio, nel capoluogo abruzzese, in occasione dei Campionati nazionali universitari (Cnu). All’evento, la cui organizzazione è stata affidata allo stesso Cus, insieme al Cusi nazionale, parteciperanno atleti di livello mondiale ed europeo.

            La manifestazione sportiva ha preso il via il 17 maggio con la disciplina del Pugilato seguita da taekwondo, judo, karate, pallavolo maschile e femminile, tennis, calcio a 5 maschile, rugby a 7, scherma, tiro a segno, calcio a 11, pallacanestro, atletica, golf, lotta, tiro al volo. Sold out tutte le strutture ricettive del capoluogo e del comprensorio aquilano.

            Oggi è stata la prima giornata dedicata al judo ed ha visto ben sei atleti del Budokan Institute impegnati con la rappresentativa del Cus Bologna. Nonostante il livello molto alto della competizione (presente il tecnico della nazionale maggiore, il giapponese Murakami), i nostri atleti, seguiti in gara dal Tecnico Federale Luigi Semeraro, si sono fatti valere aggiudicandosi vari incontri. Inseriti in durissime pool, sia pure protagonisti di buoni incontri, non hanno superato il primo incontro Brunaldo Renzi (che concluderà 19° in classifica)  e Francesco Longo (che concluderà  17°). Un incontro vinto da Giulio Belli e Andrea Bertuzzi, ench’essi inseriti in durissimi gironi, che porteranno a casa il decimo posto. Due gli incontri portati a casa da Marco Maffeo che si aggiudica una lusinghiera nona posizione. Il migliore è stato Gian Marco Coppari che, aggiudicandosi tre incontri nella categoria dei medio-massimi, ha conquistato una medaglia di bronzo di spessore. Grazie anche ai risultati dei nostri atleti, il CUS Bologna, tra la trentina di atenei partecipanti,  ha concluso quarto nella classifica finale, dietro al Cus Roma, Cus Napoli e Cus Roma Tor Vergata.

Condividi i nostri contenuti su:
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *