Parecchie centinaia di judoka, in rappresentanza  di Società Sportive provenienti da tutta la penisola, sono stati impegnati sabato 2 e domenica 3 Ottobre presso il Centro Olimpico di Ostia (ROMA) in occasione del “Trofeo della Capitale”. L’impegnativa gara è valsa come quarta e ultima prova del Grand Prix 2019, ovvero di quel ristretto gruppo di prove di spessore che, assieme al Campionato Italiano assoluto, assegnano punteggi nella ranking list nazionale. Organizzazione a cura della Fijlkam, Federazione italiana di judo. In gara cinque Atleti bolognesi in forza al Budokan Institute. A seguire gli atleti nell’impegnativo parterre, la campionessa mondiale Ilenia Paoletti, per l’occasione in veste di coach. Tre dei cinque atleti hanno portato a casa risultati di spessori approdando ai final bloc, quindi alla lotta per le medaglie. Daniele Gasparri vince col romano Francesco Sauro Mazzini e viene fermato, nell’incontro successivo dall’altro romano Tiziano Di Federico (che si aggiudicherà il torneo). Nei gironi di recupero il massimo bolognese batte in sequenza Carlo Pisani e Davide Borriero conquistando così la medaglia di bronzo. Andrea Bertuzzi è protagonista di una bella gara nella categoria dei pesi leggeri che vedeva oltre sessanta atleti ai nastri di partenza. Si aggiudica i primi due incontri (col tarcentino Giacomo Cugini e col torinese Marco Posillipo) e viene fermato da Matteo Piras delle fiamme gialle. Anche Andrea, nei gironi di recupero, infila tre vittorie di seguito (Michele Lombardi, Edoardo Brugnoli e Luca La Fauci) e conquista il secondo bronzo della giornata per il team bolognese. Bella gara anche per Gian Marco Coppari (fresco bronzo all’ultimo Gran Prix) che si deve accontentare del quinto posto con tre incontri vinti (Davide Mazzi, Lorenzo Ferretti e Aldo Quarta) e due persi (Alessio Galasso che vincerà la categoria e Francesco Sanapo che sarà terzo). Brunaldo Renzi si aggiudica il primo incontro con  Muka Arben ma, nonostante protagonista di una notevole prestazione, viene fermato da Beden Marvin Koblan. Anche Costanza Simeoli disputa due incontri (con la romana Ilenya Monaco e la veneta Valentina Tomaselli) ma non approda ai final bloc.

Condividi i nostri contenuti su:
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *